fbpx

La ricetta della crescia fogliata

Nelle Marche, ma non in tutte, esiste un dolce tipico, sconosciuto ai più, ma molto apprezzato: si chiama crescia fogliata (da non confondere con la crescia sfogliata, che è invece salata e diffusa a Urbino e dintorni).

Ha un aspetto solitamente attorcigliato, a spirale o a ferro di cavallo, come una sorta di “serpentone” dolce ma non è uno strudel. La crescia fogliata, specialità di Fiuminata, nell’interno della provincia di Macerata, consiste in una pasta sottile sottile, molto friabile, ripiena di mele, uvetta, frutta secca, zucchero, ma anche sapa e cacao o marmellata e, secondo alcuni, anice.

La crescia fogliata (foto: blog L’ingrediente perduto)

La vera crescia fogliata (in dialetto crescia fojata o Lu Rocciu o torciglione) viene attualmente prodotta nelle frazioni di Pontile e Castello di Fiuminata a livello casalingo e nelle pasticcerie del capoluogo a livello artigianale, ma si trova anche a Laverino di Fiuminata, grazie all’operosità di alcune anziane signore. Il dolce viene prodotto tutto l’anno a Fiuminata. E’ conosciuto anche nelle vicine città di Matelica, Cerreto d’Esi e Fabriano dove, solitamente, è preparato in agosto e durante le festività dei Santi e dei Defunti o, più in generale, in autunno.

Le origini della crescia

Le origini della crescia fogliata possono essere fatte risalire all’Alto Medioevo. Secondo alcuni autori, infatti, era già conosciuta e molto apprezzata dalla famiglia dei Da Varano (la più celebre del patriziato locale dell’epoca). Il dolce, però, veniva preparato e consumato dai ceti più bassi della popolazione in quanto costituito da ingredienti semplici, facilmente reperibili e naturali. Una caratteristica della ricetta è che veniva tramandata di generazione in generazione ed ogni famiglia custodiva gelosamente il proprio modo di prepararlo.

(Foto: Sebastiano Grandoni)

Dal 1970 e fino al 1998 a Fiuminata si è tenuta una sagra unicamente dedicata alla crescia fogliata; sagra ripresa nel 2008 con il nome Festa della Crescia Fogliata dall’Associazione “Per Pontile” e che si tiene il primo fine settimana di agosto di ogni anno.

Ricetta e procedimento

Ingredienti

Per l’impasto:

  • farina
  • acqua
  • zucchero
  • olio
(Foto: Sebastiano Grandoni)
(Foto: Sebastiano Grandoni)

Per il ripieno:

  • ricotta
  • uvetta
  • noci o nocciole
  • zucchero
  • cacao
  • vaniglia
  • cannella
  • buccia di limone grattugiata
  • anice o rum
  • alchermes

Preparazione

(Foto: Sebastiano Grandoni)
  • La sfoglia si ottiene mescolando la farina, con zucchero, olio e acqua bollente.
  • Si mescolano tutti gli altri ingredienti del ripieno fino ad ottenere un composto omogeneo.
  • Si stende la sfoglia ad asciugare facendo attenzione che sia molto sottile.
  • Il ripieno si dispone al centro della sfoglia stessa e si arrotola fino ad ottenere una forma semicircolare.
  • Cuocere nel forno pre-riscaldato a 180° per 45 minuti.
(Foto: Sebastiano Grandoni)

Info utili

 

La ricetta della crescia fogliata è stato scritto da Andrea Rossetti su #destinazionemarche blog.

Articoli consigliati