fbpx

Il pannello fotovoltaico benvenuto nei centri storici:

Wienerberger Italia presenta il pannello fotovoltaico Wevolt X-Roof, sintesi tra estetica ed efficienza

Il sole è la più importante fonte di energia: grazie ad esso le piante mettono in moto la fotosintesi clorofilliana, oppure è grazie all’irraggiamento solare che hanno origine i venti e il moto delle maree. Dal sole dipende la vita sulla terra, in poche parole. 

Sono passati quasi duecento anni da quando nel 1839 Bécquerel intuì che l’energia solare poteva produrre elettricità, e poco meno di centocinquanta dal primissimo prototipo di pannello solare, a opera dell’inventore statunitense Charles Fritz.

Lo studio delle possibilità dell’energia solare per uso domestico si devono in gran parte alla scienziata Mária Telkes, la “regina del sole”, che nel 1948 arrivò a progettare una casa completamente “alimentata” a energia solare, la famosa Dover Sun House.

Il resto, come si suol dire, è storia, e sappiamo bene che la ricerca di fonti rinnovabili di energia non è stata una priorità se non di recente, quando i preoccupanti dati sul cambiamento climatico hanno dato una scossa al mondo intero e l’hanno messo di fronte alla necessità di ripensare consumi e sistema di approvvigionamento energetico.

Gli esperti sono concordi: possiamo ancora mitigare gli effetti del riscaldamento globale, ma dobbiamo agire, e in fretta. E tutti possiamo fare la nostra parte, a partire da come pensiamo il nostro spazio per eccellenza: la casa. 

Installare pannelli solari nella propria casa o nel condominio in cui si abita, infatti, è una scelta che va incontro al bisogno di sostenibilità. E, particolare che non guasta, consente anche di risparmiare sulla bolletta. Inoltre, è una scelta che fa aumentare di valore l’immobile, perché incide positivamente sulla classe energetica.

Il pannello fotovoltaico Wevolt X-Roof nella colorazione terracotta.
Il pannello fotovoltaico Wevolt X-Roof nella colorazione terracotta.

Il pannello fotovoltaico che sostituisce il tetto ed è adatto anche ai centri storici

wienerberger Italia, azienda leader nel settore delle soluzioni smart per l’involucro edilizio e sempre attenta alle nuove necessità di progettisti e addetti del settore, amplia la propria gamma di soluzioni presentando il pannello fotovoltaico Wevolt X-Roof, perfetto connubio di estetica ed efficienza. Si tratta di un prodotto che si può installare anche in completa sostituzione delle tegole, ed è disponibile in due colorazioni: nero o terracotta, per assecondare diversi stili architettonici e per essere usato anche in zone sottoposte a vincoli come i centri storici.

Il modulo fotovoltaico integrato nel tetto X-Roof, grazie alle sue finiture e all’innovativo colore terracotta, permette di ripensare ai sistemi fotovoltaici, trasformandoli in elementi architettonici di pregio. Il risultato è un tetto bello, a tenuta d’acqua, resistente al fuoco e al vento, dall’aspetto contemporaneo e in grado di garantire un ottimo rendimento. L’installazione del pannello fotovoltaico Wevolt X-Roof è intuitiva e semplice, l’aspetto è lineare. La robustezza e le prestazioni elevate, inoltre, lo rendono un prodotto duraturo.

Le due colorazioni disponibili per il pannello fotovoltaico Wevolt X-Roof: nero e terracotta.
Le due colorazioni disponibili per il pannello fotovoltaico Wevolt X-Roof: nero e terracotta.

Wienerberger Italia per un’edilizia attenta all’ambiente

Come sottolinea l’ingegner Gianluca Borgato, Business Development Expert-Photovoltaic Roofs di wienerberger Italia, “gli stakeholder del settore edile sono sempre più attenti alle tematiche legate alla sostenibilità ambientale e cercano soluzioni che garantiscano un involucro edilizio efficiente e sostenibile allo stesso tempo. wienerberger Italia già da tempo propone soluzioni innovative che vanno in questa direzione, ma ha voluto fare un ulteriore passo avanti, proponendo pannelli fotovoltaici che contribuiscano a soddisfare il fabbisogno dell’edificio, sfruttando l’energia offerta dal sole. La combinazione tra i moduli Wevolt X-Roof e gli involucri monostrato Porotherm BIO PLAn consente di realizzare edifici ancora più sostenibili, riducendo da un lato i consumi dell’edificio, grazie a un involucro prestazionale, e producendo dall’altro energia da fonti rinnovabili”.

Dagli involucri alle energie rinnovabili: l’evoluzione di wienerberger ha seguito un percorso naturale per aprirsi al mercato del fotovoltaico. I sistemi massivi in laterizio permettono, infatti, di realizzare edifici a basso fabbisogno energetico e, grazie anche all’innovativa gamma Wevolt, è ora possibile garantire che questo fabbisogno venga soddisfatto in maniera sostenibile.

Fonte: Casa Naturale

Articoli consigliati